WANDERLUST FAMILY-VIAGGIARE INCINTA E CON UN NEONATO- EPISODIO 4: CANARIE

INCINTA, FRUTTA, RAW, ACROYOGA, VIAGGIO, TENERIFE, CANARIE, FAMIGLIA, VEGAN, NEONATO, WANDERLUST
PINO GORDO

Chiedi e l’universo risponderà. Era da un po’ che io e Matteo  volevamo fare due cose: un viaggio in un luogo ove vi fosse abbondanza di frutta e una immersion di AcroYoga. Così quando ai primi di gennaio 2017 abbiamo scoperto che c’era una AcroYoga Elemental a Tenerife alla fine di marzo, ci siamo subito iscritti e abbiamo prenotato i voli. Due settimane dopo scoprivo di essere di nuovo incinta, ma questa è un’altra storia ;).

E così ci avventuravamo in un viaggio di 15 giorni con un bimbo di 11 mesi, e devo dire che le cinque ore di volo mi mettevano un po’ d’ansia… e invece….

Beh, andiamo per step. Punto primo: prepararsi il cibo da viaggio. Io ho portato frutta fresca, dei sandwiches e della rawnola (vedi qui ricetta ). Punto secondo, viaggiare leggeri ma viaggiare con i giusti strumenti (che non sono necessariamente quelli qui descritti, questi sono quelli che funzionano per noi, voi valutate cosa va bene per il vostro caso); e per noi sono stati appunto il cibo, qualche gioco e un libro, swaddle piccolo e grande, un po’ di abbigliamento comodo e pratico , pannolini e il mitico ergobaby.  Il primo volo è stato un mega sonnellino: abbiamo volato da Brindisi ad Orio al Serio ed è durato meno di un’ora e mezzo. Durante il decollo e l’atterraggio ho allattato Mete per aiutarlo con la pressione (altrimenti potrebbe avere mal d’orecchie, non potendo compensare). Dopo un paio d’ore abbiamo preso il nostro volo per Tenerife e le cinque ore sono passate più veloci del previsto: per tre ore Mete ha dormito, poi ha giocato, letto libro, mangiato e socializzato con gli altri passeggeri. Non potevamo sperare di meglio! E’ un proprio un wanderlust baby 🙂 .

Per le prime notti a Tenerife avevamo già prenotato dall’Italia tramite AirBnB a Punta Prieta, un posto vicino a Guimar, dove si terrà l’elemental di AcroYoga, dopo di che ci sposteremo lungo l’isola prenotando di volta in volta (e cmq evviva AirBnB). Per muoverci da un punto di vista di cibo, ho subito consultato il sito con l’elenco dei farmers market locali, e a Tenerife trovi sempre un mercato di frutta e verdura disponibile  con meravigliosi frutti locali: papaya, mango, avocado, banane, granadilla, ma anche suriname cherries, nespole, guayaba, cherimoya, e via di questo passo, oltre che a insalate, pomodori, e verdure di ogni sorta. Un vero PARADISO, ve lo posso assicurare.

Il giorno dopo il nostro arrivo abbiamo iniziato l’elemental di AcroYoga, dividendoci con Mete e anche scontrandoci con i miei ormoni impazziti da primo trimestre (grazie daddy per avermi sopportata)… anche questo è training .. Life training ;). Mete è stato rinominato dal gruppo Buddha Baby e ha anche trovato un compagno di giochi, un bimbo di 20 mesi figlio di una madrilena che era a fare il corso con noi.. insomma, una bellissima Community!!!

Una volta terminato la immersion andiamo a visitare Santa Cruz, e il giorno dopo ci concediamo una giornata a Playa de las Teresitas, davvero bella con le sue palme, lo sfondo della montagna e l’oceano che ti guarda. Mete si diverte tantissimo e noi ci riposiamo al caldo sole canario. Partendo poi da San Andres andiamo nel posto che più di tutti mi rimarrà nel cuore: la riserva della biosfera di Anaga, una antica foresta di laurisilva, arroccata sulle montagne. Il verde è spumeggiante, c’è il blu dell’oceano sul fondo, l’aria è fresca e profumata e tutto sembra magico. Camminiamo nel bosco a piedi scalzi, con Mete nell’ergobaby affascinato da ciò che gli scorre davanti agli occhi. Questo posto mi ha proprio rapita!

Dopo Anaga abbiamo visitato quella che è la località più carina di tutta Tenerife: San Cristobal de la Laguna . Questa era l’antica capitale di Tenerife, e resta a tutt’oggi la capitale culturale. Ospita l’università e la cosa meravigliosa, oltre le architetture di cui godere, è che la parte centrale è tutta solo pedonale. Abbiamo poi fatto la strada interna per arrivare al parco del Teide, che, maestoso, è sempre uno spettacolo da vedere. Il paesaggio lunare intorno alla cima, e in generale il parco per arrivarci è davvero uno spettacolo bellissimo. Siamo poi scesi dall’altra parte e abbiamo pernottato per più notti a Vilaflor, in una casa dove ci siamo trovati veramente accolti da una signora e la sua famiglia, i cavalli e l’orto.

Abbiamo esplorato i barrancos a sud e i bananeti, la costa orientale e quella occidentale, abbiamo visitato due volte il Teide arrivandoci da posti diversi, e in generale abbiamo esplorato l’isola da cima a fondo (abbiamo fatto quasi 2000 km), concedendoci pisolini, mattinate e tardi pomeriggi in spiaggia, mangiate di frutta, contatto con la natura. Sono stati giorni felici come sempre sono i giorni spesi ad esplorare questo nostro bellissimo mondo, con una gioia particolare perchè sapevamo che presto sarebbe arrivato anche un nuovo elemento nella nostra famiglia.

Una delle cose più meravigliose che abbiamo fatto è stato un whale watching! Abbiamo visto balene, delfini, tartarughe di mare, è stato meraviglioso! Mi sono emozionata come quando ho visto gli elefanti nella savana Africana, è stato così bello che ho pianto. Vedi qui il post dedicato sul mio profilo IG con i video che ho fatto durante la crociera. Questo è il modo in cui potete supportare il lavoro locale e mettere i vostri figli a contatto con la natura, non certO come il parco “divertimenti” che si trova sull’isola, luogo nefasto vicino a Puerto de la cruz (Loro Parque).

Tenerife è in generale molto bella, evitando le zone più turistiche (a noi piace così) come Las Americas e Los Cristianos, vi sono luoghi meravigliosi, si spazia dai boschi alle vette rocciose,le spiagge nere o di sabbia del sahara, scogliere, paesaggi desertici e rigogliosi boschi di laurisilva.. Il tutto su e giù dalle montagne, con il blu intenso dell’oceano in fronte e i profili delle altre isole dell’arcipelago che si stagliano sullo sfondo. Meravigliosi tramonti e giornate di caldo sole, cibo vegan facilmente fruibile e frutta tropicale buonissima. Un viaggio alla portata di ogni famiglia, anche economicamente. Abbiamo sempre trovato bellissimi parchi giochi un po’ ovunque, bagni pubblici gratuiti e puliti e in generale tutto molto accessibile, adatto a donne incinte e bambini piccoli.

Alla prossima avventura!

Rainbow hugs

Qualche info

noleggio auto più vantaggioso (seggiolino bambini gratis) Cicar 

dove dormire: casa junto al mar (punta prieta) – Habitación Vacacional (San Cristobal de la Laguna)- Dos habitaciones en casa de campo (Vilaflor)- El Retiro (Tegueste) . tutto su AirBnB

Whale watching: abbiamo scelto Travelin Lady e ci siamo trovati molto bene, rispettosi degli animali, li cercavano senza disturbarli, e inoltre hanno una barca whale friendly. 

Mercati produttori locali: vedi qui 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...